Analogic Tour: un "Borgo Diffuso Organizzato" a Fabriano

Analogic Tour, è il nome che abbiamo pensato di dare alla nostra impresa, è un progetto che intende coniugare il modello dell'ospitalità diffusa (o albergo diffuso) con quello dell'house sharing, in un'ottica di cooperativa di comunità.

L'idea progettuale sarà sviluppata a Fabriano e nei tanti borghi delle sue frazioni. L'idea intende mettere a valore le molte case presenti e, per gran parte dell'anno, disabitate, mettendole a sistema attraverso un modello di business che generi economia per i proprietari stessi, la comunità residente e, appunto, le due socie, Teodora di 31 anni e Luisa di 36 anni. Partendo dall’esempio di Borgo Diffuso, si intende creare un “Borgo Diffuso Organizzato”: un sistema che permetta di organizzare soggiorni a tema, comprendenti attività e servizi programmati e gestiti. Gli ospiti potranno soggiornare in abitazioni separate ma con luoghi comuni di incontro che stimolino l’interazione. All’interno della proposta saranno previste escursioni alla scoperta del territorio, workshop per valorizzare le eccellenze manifatturiere, artigiane, agricole ed alimentari locali, esperienze outdoor e didattiche.
La mission di Analogic tour è favorire l’incontro e lo scambio di esperienze tra ospite e ospitante promuovendo luoghi, paesaggi, arte, cultura e tradizioni locali. Nello specifico vorremmo sfruttare le abitazioni presenti in loco in un’ottica di sostenibilità. Non andremo a costruire niente di nuovo, ma vorremmo dare valore a ciò che già c’è.

La nostra idea progettuale parte dalla città di Fabriano, riguardando sia il centro storico sia le numerose frazioni. Fabriano è sempre stata una città prettamente industriale che sta riscoprendo negli ultimi anni la sua vocazione turistica e le tante potenzialità del territorio. Partiamo da qua perché è la nostra città e crediamo che abbia tanti punti di forza. Ci siamo nate, abbiamo avuto esperienze di studio e lavorative fuori e abbiamo deciso di tornarci ed investire le nostre competenze e le nostre energie per la rinascita di questi luoghi. Fabriano ha un centro storico con tante attrazioni museali ed artistiche ed è immerso in un vasto territorio dove la natura è preponderante. Il territorio è pieno di percorsi escursionistici, siamo vicinissimi alle grotte di Frasassi e al Parco di Frasassi e Gola della Rossa. La nostra zona vanta eccellenze enogastronomiche fortemente legate ad una produzione locale, abbiamo il presidio slow food per il salame di Fabriano e siamo immersi nella vallata del verdicchio di Matelica DOC. Per noi è un luogo speciale che vorremmo valorizzare; attirando un nuovo turismo sul territorio, ci piacerebbe vedere il ritorno dei giovani nelle zone montane e la conseguente riapertura di attività. La nostra terra è stata fortemente colpita dalla crisi industriale e dagli eventi sismici del 1997 e del 2016, la fase di ricostruzione richiede sforzi e crediamo che progetti come questi possano dare valore aggiunto.

Siamo alla ricerca di fondi iniziali per partire con il nostro progetto. Abbiamo bisogno di azioni di marketing fuori dall’Italia. Vorremmo stringere dei rapporti con una rete di partner internazionali per portare quanti più ospiti possibili a scoprire le meraviglie del nostro territorio. Ogni ospite inoltre sarà per noi una fonte di conoscenze e competenze, uno scambio continuo per crescere. Amavido può essere per noi un’importante vetrina di visibilità. Inoltre, vorremmo fare rete con altre realtà simili per migliorare la nostra idea progettuale.

Fabriano (Ancona, Marche)

Il progetto raccontato per immagini

1/1

Diario di viaggio

Sviluppi, novità e racconti
Fabriano, 15.11.2020
Caro viaggiatore,
oggi vorremmo raccontarti Fabriano, il luogo dove nasce il nostro progetto. Spesso ci chiediamo perché abbiamo deciso di vivere qui, cos'è che ci spinge a voler far provare agli altri la nostra esperienza quotidiana. La risposta è semplice: è un luogo fatto di storia, di arte, di eccellenze artigiane, gastronomiche ed enologiche.
Ma partiamo dal borgo; Fabriano è un comune di circa 30000 abitanti, attraversato dal fiume Giano. E' una terra di pittori, fabbri, vasari, lanaioli e mastri cartai. Il centro cittadino richiama atmosfere del Medioevo e del Rinascimento: vicoli stretti tagliano il centro storico, il quale in parte è cinto di mura dall'aspetto medievale-rinascimentale. Il fascino del Rinascimento si sprigiona grazie al Palazzo Vescovile e alla Cattedrale di San Venanzio, che al suo interno custodisce dipinti manieristi e barocchi. Ci sono poi il Palazzo del Podestà (1255), la fontana Sturinalto (1285) e il loggiato di San Francesco (1450) che vi porteranno indietro nel tempo e vi faranno assaporare l'atmosfera che si respirava qui nel Duecento e del Quattrocento. Un altro piccolo gioiello di cui andiamo fieri è il Teatro Gentile, che risale al 1884 e che è considerato uno dei più importanti teatri delle Marche dal punto di vista artistico.

Come abbiamo detto poco fa, Fabriano è la patria della produzione della carta. Pensa che è stata insignita del titolo di Città Creativa dell'UNESCO per il Network Crafts and Folk Art; un bel traguardo, no?! Qui la carta viene ancora fabbricata a mano per tenere viva la tradizione e l'identità del paese. I preziosi fogli che escono dal reparto “tini” vengono utilizzati per edizioni di pregio, disegno artistico e stampe d’arte, diplomi di laurea, buoni del tesoro e molto altro. Le materie prime di cui ci si serve per la loro produzione sono sceltissime: cotone, canapa, lino, coloranti speciali. Molto accurata è la preparazione dell'’impasto che viene effettuata per mezzo delle vecchie raffinatrici olandesi.

Fabriano è immersa nel Parco Nazionale della Gola della Rossa di Frasassi, un luogo ambito dagli amanti dell'outdoor e della natura. Venne istituito nel 1997 ed è la più grande area protetta delle Marche. Si estende per circa 9170 ettari sul versante appenninico della provincia di Ancona ed interessa direttamente i comuni di Serra San Quirico, Genga, Arcevia e Fabriano. All'interno del parco si trovano l'eremo di Grottafucile affacciato sulla Gola della Rossa, il tempio del Valadier, una chiesetta ottagonale costruita dentro una caverna e l'eremo di Santa Maria Infra Saxa.
Non sono da dimenticare le Grotte di Frasassi, scoperte per caso nel 1971, sono uniche nel loro genere: enormi stalattiti, sale che potrebbero contenere il Duomo di Milano e cunicoli che si addentrano fino al cuore della Terra.
Scenari che conferiscono al paesaggio un aspetto aspro e suggestivo. Tutta l’area è interessata da fenomeni carsici , che in un connubio con le aree verdi, hanno generato nel tempo paesaggi ed ipogei unici.

Non si può non amare Fabriano anche per la sua cucina!
Il salame di Fabriano, Presidio Slow Food, è il tipico salame coi lardelli. È uno dei prodotti più nobili della norcineria marchigiana e ha una tradizione ed un prestigio antichi. Viene prodotto da pochissimi artigiani e la qualità è eccellente. Le origini del salame lardellato fabrianese si perdono nella notte dei tempi, ma la data del 22 aprile 1881 è un punto fermo che ne testimonia la notorietà: in quella data Giuseppe Garibaldi scrisse una lettera per ringraziare l’amico Benigno Bigonzetti dei preziosi salami fabrianesi ricevuti.
Il tutto può essere accompagnato da un buon vino come il Verdicchio di Matelica DOC. Si ottiene dal Verdicchio, che in questa zona da uve particolarmente cariche di minerali. Arriva anche a 600 metri sul livello del mare, donando alle uve particolari sentori di frutta come mela e mandorla. Pensate che si hanno tracce di coltivazioni di questo vitigno fin da prima del medioevo.

Il nostro piccolo viaggio, caro lettore viaggiatore, termina qui, ma presto torneremo a raccontarti qualcosa di più sul nostro progetto,. Per capirlo, però, è importante imparare a conoscere la base su cui si poggia.
A presto!

Teodora & Luisa

1/2

amavido GmbH

Ufficio Berlino

Emserstraße 84, 12051 Berlin

Ufficio Milano

Via Camperio 2, 20123 Milano

 

Ufficio Brandenburgo

Forstweg 45, 15738 Zeuthen

Contatti

Telefono: +49 (0) 30 / 120 59488

 

Email:

Viaggi: info@amavido.de

Store: localproducts@amavido.de

Details

  • Instagram
  • White Facebook Icon
  • Twitter Clean